Come trovare le query adatte al tuo business?

Come trovare le query adatte al nostro business che siano:

  • Pertinenti
  • Che raggiungano un pubblico di persone specifiche
  • Che siano facilmente posizionabili sui motori di ricerca (poca concorrenza)

Nella serie di articoli che seguiranno ti spiegherò il metodo che utilizzo per scoprire le query adatte al tuo business.

Imparerai:

  • A pensare al valore del tuo servizio prima che alle parole chiavi
  • A pensare al profilo dell'utente tipo
  • A sviluppare la tecnica che ho chiamato la ruota delle keyword
  • A effettuare una prima selezione delle parole chiave trovate
  • A stimarne il traffico
  • A calcolarne il valore monetario

Prenderò come esempio un sito di ricette di cucina italiana.

Il proprietario del sito si chiama Mario, ha una passione per la cucina e vuole condividerla con gli altri. Vorrebbe realizzare un sito che permetta alle persone non solo di imparare nuove ricette e proporne di nuove ma anche di segnarsi le ricette preferite. Averle sempre con se e poterle condividere con i tutti i suoi amici.

Mario ha l'idea ma non sa da dove partire per riuscire a realizzarla. Decide, quindi, di ricercare su internet qualche spunto che lo aiuti nella sua nuova avventura.

Pensa al valore del tuo servizio

Prima di "buttarti a pesce" nella ricerca delle keyword bisogna sempre prendersi un po' di tempo per riflettere sul servizio che si sta proponendo in maniera da capire come comunicare e cosa comunicare. Tutti e due aspetti importanti ma ahimè molte volte trascurati.

  • Qual'è l'elemento che rende unico il nostro servizio?
  • Quali sono i suo limiti?
  • Cosa offrono i miei competitor?

Pensando al nostro amico Mario e alla sua attività, risponderei:

  • Un'applicazione per cellulare che serva a ricordarci: gli ingredienti da comprare quando andiamo al supermercato, le ricette che ci piacciono e la possibilità di condividerle con gli amici.
  • Non tutti hanno uno smartphone
  • Ricette corredate da immagini, video e dettaglio sulla preparazione

Pensa all'utente tipo

Pensare alla persona dall'altro lato della connessione ci permetterà di ridurre la distanza tra noi e lui e/o lei. Da dove incominciamo?

Per esperienza personale cerco sempre di capire:

  • Se sono uomini o donne
  • La loro fascia di età
  • Il vocabolario che utilizzano
  • Il problema che stanno cercando di risolvere

Mario quindi potrebbe definire il suo visitatore tipo in questo modo:

  • Prevalentemente donne
  • tra i 18 e i 60 anni
  • Vocabolario culinario, per intenderci quello che utilizza la Clerici alla "prova del cuoco"
  • Ad esempio "come mangiare bene"

A questo punto valutiamo se quello che abbiamo descritto rispecchia la realtà. Come strumento per la nostra ricerca di mercato utilizziamo un tool che reputo molto valido per questo scopo: Google Ad Planner.

Uno strumento che dovrebbe servire per valutare il target di utenti durante la pianificazione delle campagne pubblicitarie, sulle rete Display di Google Adwords.

Google AD planner per pianificare come trovare le giuste parole chiavi che attirino gli utenti interessati alla cucina italian

Dalla figura si capisce:

  • La distribuzione degli utenti sul territorio nazionale
  • Il sesso delle persone che ricercano ricette di cucina. Le donne per il 62% dei casi
  • L'età del pubblico compresa tra i 18 e i 64 anni con un traffico mensile di tutto rispetto

Come strumento per affinare la mia ricerca di mercato utilizzo anche Google Trend

Naturalmente questa non vuole essere un ricerca di mercato completa. Per farlo ci vorrebbe un post solamente dedicato a questo argomento. Prendila come punto di partenza per incominciare a pensare come portare online quello che avete nella vostra testa. Tutto questo pensare ci aiuterà nella fase sucessiva di brainstorming.

La ruota delle keyword

Incominciamo la nostra sessione di brainstorming con po' di sano estro creativo che non guasta mai! La ruota delle kewyord è utile per trovare sfumature o collegamenti che andranno ad arricchire la mappa finale.

Alcuni consigli:

La ruota delle keyword è utile utilizzarla anche per trovare interessanti slogan, payoff ed evidenziare benefici per annunci pubblicitari o nelle campagne PPC

Evita le distrazioni:

  • Chiudi il PC
  • Allontana e spegni tutte le possibili distrazioni (musica, cellulare ecc.)
  • Prendi carta e penna
  • "Svuota il cervello" da tutti pensieri che hai

Al centro del foglio inseriamo l'argomento della nostra sessione di brainstorming "ricette di cucina italiana". Come descritto dall'immagine procediamo in senso orario riempiendo i vari spicchi della ruota.

La ruota delle keyword: utile metodo per affinare la tecnica di brainstorming

Troviamo:

  1. L'iperbole: figura retorica che consiste nell'esagerazione della descrizione della realtà (es. la ricetta di cucina più buona del secolo). 1 Personificazione>:si tratta di attribuire comportamenti, pensieri e tratti umani a qualcosa che umano non è  (es. il ricettario online che ti porta per mano).
  2. Emozioni: suscitare un emozione in chi ti sta leggendo (es. cucinare ricette con ingredienti che si prendono cura della tua salute)
  3. Sostantivi: nomi di oggetti da affiancare alla parola principale (es. pentola, piatti, ingredienti, libri, applicazione memo ingredienti)
  4. Metafore: trasferire ad un termine il significato di un altro termine (es. le ricette che nutrono l'anima)

Diamo il via alla sessione di brainstorming aggiungendo alla mappa mentale, che andremo a creare, le riflessioni fino ad ora fatte.

Nel prossimo articolo parleremo:

  • Delle keyword trovate (utilizzando la mappa mentale) e come scegliere quelle corrette
  • Di come poter stimare il traffico per una determinata parola chiave in relazione alla posizione della pagina nei risultati di ricerca

Rimani sintonizzato.